PERCHE’ DOBBIAMO PREOCCUPARCI  DEI  RISCHI?

I disastri Naturali e Tecnologici causano grandi danni umani ed economici; secondo il Centre for Research on the Epidemiology of Disasters (CRED), nel solo anno 2008, sono state uccise piu’ di 235.000 persone, 214 milioni di persone sono state coinvolte e i costi economici sono stati oltre 190 miliardi di US$.
I paesi in via di sviluppo sopportano i costi maggiori quando si verifica un disastro: essi soffrono piu’ del 95% di tutte le vittime e i danni dovuti ai disastri naturali sono almeno 20 volte maggiori (come percentuale di Prodotto Interno Lordo) nei paesi in via di sviluppo che nei paesi industrializzati (secondo fonti della Banca Mondiale).
I disastri rappresentano un problema anche per I cittadini dei paesi sviluppati che ne possono soffrire sul proprio territorio (il terremoto del 2009 a L’Aquila in Italia ha causato 308 morti, 1500 feriti e i danni hanno superato i 16 miliardi di US$) o che li devono affrontare all’estero in seguito all’aumentata mobilità internazionale (Svezia e Germania hanno perso 500 cittadini a testa in seguito allo tsunami del 2004 nel Sud-Est Asiatico).

COSA POSSIAMO FARE?

Non si possono prevenire molti dei disastri (specialmente quelli naturali) ma ci sono certi modi per ridurre al minimo il rischio dei disastri, in particolare offrendo a tutti paesi la migliore esperienza internazionale in termine di Gestione dell’Emergenza.

Poichè la Gestione dell’Emergenza in tutti i paesi è basata su un sistema di gestione statale (a livello locale, regionale o nazionale) ma dipende da una profonda consapevolezza e conoscenza di pericolosità, rischi e misure di prevenzione, è percio’ essenziale incrementare la consapevolezza delle persone su:

  • quali tipi di rischi esistono in determinate aree;
  • qual’è la natura di quei rischi;
  • quando si possono verificare;
  • come possono essere ridotte al minimo le loro conseguenze.

Queste informazioni devono essere disponibili al pubblico direttamente o anche tramite insegnanti, medici, autorità locali, servizi di Protezione Civile o altro.

CHI SIAMO?

Il desiderio di presentare del materiale comune basato sull'esperienza internazionale richiede una rete precostituita di esperti nel settore delle pericolosità naturali e tecnologiche e dei relativi disastri.
Dal 1987, l'European and Mediterranean Major Hazards Agreement (EUR-OPA) è una piattaforma all'interno del Consiglio d'Europa per la cooperazione nel campo delle pericolosità tra 26 paesi d'Europa e del Mediterraneo meridionale.
Uno dei suoi principali obbiettivi è quello di rafforzare e promuovere la cooperazione per assicurare una migliore prevenzione e protezione contro le pericolosità, i rischi e una migliore preparazione in occasione dei principali disastri.
A parte il suo contenuto politico, l' EUR-OPA Agreement possiede una rete di Centri sparsi nei suoi 26 stati membri; il materiale presentato nel nostro sito web deriva dalle rispettive esperienze di tali Centri nella gestione dei principali disastri. Il coordinamento dell'iniziativa sullo sviluppo del sito e la sua operatività quotidiana sono svolti dal Cyprus Civil Defence Service.

GLI OBBIETTIVI DELL'INIZIATIVA

Mentre in ogni paese il Sistema di Gestione Statale dell'Emergenza deve occuparsi di diversi aspetti (basi legali, capacità, ricorsi, procedure, etc....), il comportamento degli individui, che è cruciale per la loro sopravvivenza, puo' principalmente rappresentare un'astrazione da quel contesto.
L'Iniziativa Besafenet è percio' focalizzata su quest'ultimo aspetto e si propone di raggiungere tre principali obbiettivi:

  1. Promuovere la cultura della sicurezza all'interno di una nuova generazione di persone
    • Accrescere la consapevolezza sulle implicazioni delle loro azioni e del loro modo di pensare sulle emergenze.
    • Sostituire il timore con la cultura della preparazione
  2. Divulgare la conoscenza a società multilingue
    • Creare una base di conoscenza comune sull'esperienza migliore
    • Divulgarla in diverse lingue a beneficio di un pubblico piu' vasto
  3. Diventare uno strumento interattivo
    • Aprire il nostro sito web ad altri utilizzatori e organizzazioni a loro beneficio e per usufruire del loro commenti
    • Arricchire il contenuto del sito sulla base del contributo di esperienze esterne
QUAL'E' LA NOSTRA SPECIFICITA'?

Molte fonti di informazione, specialmente nelle lingue piu' diffuse, esistono oggigiorno in internet sulla descrizione delle pericolosità e delle misure di emergenza. Tuttavia, non è disponibile del materiale comune in varie lingue e questa è la principale specificità dell' Iniziativa: fornire le stesse informazioni al maggior numero di persone possibili indipendentemente dalla loro lingua d'origine. Navigando nel sito web esse potranno anche accedere a numerosi informazioni e dati utili quali, Casi di studio, Lezioni apprese, Curricola di scuole e anche a immagini e video. Ma l'Iniziativa si propone di andare oltre un semplice libro di testo elettronico: attraverso l'uso di giochi, vignette, animazioni, gruppi di discussione, etc., e noi auspichiamo di fornire un luogo amichevole e interattivo per interessare e introdurre i giovani alla prevenzione e alla consapevolezza delle pericolosità e dei rischi e ai corretti comportamenti in occasione di eventi catastrofici. Il sito sarà pertanto un potente strumento che puo' offrire uno scambio di informazioni e comunicazioni tra paesi che condividono una simile vulnerabilità ai disastri, di minori o maggiori dimensioni. Inoltre, gli studenti e i giovani, in generale, troveranno un luogo comune per scambiare punti di vista e idee nella loro lingua e riceveranno aiuto l'uno dall'altro o da esperti.

COME PUOI CONTRIBUIRE?

La particolarità del materiale presentato in questo sito web è destinato non solo agli utilizzatori finali ma anche ad una ulteriore diffusione tramite intermediari.
Come cittadino, riceverai le informazioni basilari sulle pericolosità e sui comportamenti da tenere sia per prevenire i disastri sia per affrontarli quando accadono.
Come insegnante, avrai la possibilità di usare ulteriori informazioni per divulgare tra i tuoi allievi le conoscenze sulle pericolosità e sui disastri. In qualche paese, negli attuali curricula scolastici non viene lasciato un adeguato spazio per questo tipo di preparazione e insegnamenti piu' tradizionali come Geografia o Fisica devono essere utilizzati per introdurla.
Come studente, il materiale di alto livello reso disponibile puo' essere utile per la tua specifica preparazione per comprendere l'argomento della mitigazione dei disastri. In futuro, potresti essere un professionista che prende decisioni e di conseguenza influenza (anche modestamente) la capacità di sensibilizzazione della nostra società verso i disastri.