Pericolosità Naturali

Uragani e sovrlzi di tempesta

Un uragano è un sistema di temporali con forti venti che circolano attorno ad un’area di bassa pressione chiamata ”occhio”. La pressione dell’aria fluisce dalla zona ad alta pressione verso quella a bassa pressione, seppure non in linea retta poiché la superficie terrestre ruota a diverse velocità (più veloce all’equatore e più lenta vicino ai poli); infatti, si sviluppa una spirale diretta verso l’interno, dando luogo alla tipica tempesta a forma ciclonica associata ad un uragano.

Un sovralzo di tempesta si verifica quando il livello dell’acqua marina si eleva oltre il limite delle maree astronomiche ed è provocato dal passaggio di una tempesta.

L’effetto è il risultato di un’azione combinata dei seguenti fenomeni: riduzione di pressione atmosferica, che causa un innalzamento dell'acqua marina di circa 1 cm per ogni millibar di caduta di pressione (effetto dell'inversione barometrica); forza del vento, che spinge l'acqua verso la costa; energia di trascinamento del vento sulla superficie marina, misurata come una forza orizzontale per unità areale. Quest’ultima è funzione della velocità del vento e della densità dell’aria.

Forza e direzione del vento giocano un ruolo predominante nel condizionare l’innalzamento del livello del mare, giacché l’azione del vento in posizione prossima alla costa determina un maggiore innalzamento del livello del mare rispetto ad una posizione off-shore. Inoltre, gli effetti legati all’azione del vento aumentano inversamente rispetto alla profondità dello spessore d’acqua, sicché aree caratterizzate da mare basso, come il Bangladesh, possono essere colpite da sovralzi di tempesta di magnitudo relativamente superiore. I sovralzi di tempesta costituiscono la causa principale dell’erosione costiera e la principale causa di morti a seguito dell’alluvionamento del retro-spiaggia. I sovralzi di tempesta sono condizionati da diverse variabili, tra cui i venti, la forma delle coste, la profondità del fondale in prossimità della costa, la dimensione e la struttura della tempesta.

Ogni nazione percepisce l’estrema necessità di stimare tali variabili, in particolare laddove sono presenti coste particolarmente vulnerabili a tale fenomeno naturale.

 

Prepared by ICoD - Euro-Mediterranean Centre on Insular Coastal Dynamics (Valletta, Malta) & the Editorial Board